Il risveglio che non vorresti mai

Stamani mi sono svegliata veramente molto bene, devo dire, in una maniera tale da non augurarla neppure al mio peggior nemico. In sostanza ero completamente bloccata, non riuscivo a distendere la schiena e camminare in maniera eretta, sono rimasta totalmente accartocciata come una molla e provare ad alzarmi mi ha comportato del dolore a profusione e molto abbondante lungo tutto il corpo.

Ho chiamato mia madre tra la disperazione più assoluta e il malumore, sottolineando anche basta, io oggi se riesco ad alzarmi ricompro il materasso nuovo, voglio dormire bene, basta! Non capiva, povera mamma, dato che ero a forma di “S” in piedi vicino al letto e neppure mi si vedeva la faccia, essendo costretta a stare rivolta verso il basso per il dolore che provavo quando provavo ad alzarla.

Mi ha dato un antidolorifico e appena mi è passato un po’ il dolore sono andata veramente alla ricerca di un nuovo materasso. Lo voglio in memory foam, lo voglio rigido e apposito per chi soffre di mal di schiena, non voglio più saperne di Voltaren o cose di questo tipo.

Ho iniziato a cercare quello perfetto per le misure del mio letto e mi sono letta un po’ di recensioni, che mi hanno chiarito molto le idee. Ho schiacciato il bottone colorato che recitava visita il sito web e ho chiesto qualche informazione ulteriore ai produttori di materassi memory per il modello che mi interessava.

Fra un paio di giorni dovrebbe arrivarmi, per cui, mal di schiena, inizia a preoccuparti. A dire il vero dovrei ricomprare anche la mia poltrona sulla quale lavoro, inizia ad avere i suoi annetti e a dimostrare qualche cedimento.

Tra l’altro mi sa che l’antidolorifico inizia a perdere l’effetto, perché comincio a sentire di nuovo l’impulso di trasformarmi in una S gigante per non dover sentire questo fastidio. Aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *